Comune Castel San Vincenzo Soprintendenza per i Beni Archeologici del Molise Universitą degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli 

Informazioni turistiche  |  Team  |  Contatti  |  Eventi  |  News

 

Laboratori

Il Laboratorio del trattamento dei reperti archeologici

Interno del magazzino
Interno del magazzino

La ricchezza di materiale rinvenuto durante le numerose campagne di scavo ha reso necessaria l'organizzazione di un laboratorio che non fungesse da mero deposito - magazzino dei reperti, ma anche da luogo in cui avviene il find processing, ovvero il trattamento dei reperti archeologici dalla pulitura generica all'immagazzinamento.

L'impostazione dell'attivitą di laboratorio ha reso necessario la conoscenza della metodologia di lavoro applicata in passato per poter impiantare un nuovo sistema di gestione e organizzazione degli spazi per la conservazione dei reperti, ma anche del sistema di catalogazione per la documentazione tradizionale.

L'introduzione del sistema informatico ha permesso non solo una migliore e diversa gestione della documentazione schedografica, grafica e fotografica tradizionale attraverso l'applicazione del sistema G.I.S., ma anche una migliore gestione della fruibilitą dei reperti attraverso l'impianto di una mappatura informatizzata della distribuzione dei reperti all'interno degli ambienti del deposito.

Molta attenzione č stata dedicata alla ricerca delle migliori condizioni di conservazione dei reperti, considerando la generale inadeguatezza degli edifici adibiti a deposito archeologico; complessivamente la struttura non presenta specifici problemi che possano causare ulteriore danno ai reperti, ma č stato opportuno intervenire, ad esempio, con la realizzazione di un ambiente a UR controllata per la conservazione dei reperti metallici.

Siglatura dei reperti
Siglatura dei reperti

Un buon sistema di catalogazione ed immagazzinamento dei reperti associato a discrete condizioni conservative rende meno affannoso il progetto di musealizzazione dei reperti, prevenendo in parte costosi e pesanti interventi di restauro e aumentando le possibilitą di reperibilitą del materiale e della documentazione ad esso relativa.

L'allestimento di un museo contemporaneo oltre a non poter prescindere le migliori condizioni di conservazione, deve necessariamente garantire un'opportuna contestualizzazione dei reperti rispetto al luogo di rinvenimento, offrendo un tipo di lettura scientifica e allo stesso tempo divulgativa del sito archeologico.

Proprio in quest'ottica le attivitą svolte all'interno del Laboratorio del trattamento dei reperti facilitano il progetto di comunicazione dei dati archeologici dei materiali, sia dal punto di vista scientifico, offrendo condizioni di studio agevolate agli archeologi e agli studiosi, ma anche da quello prettamente didattico per il completamento della formazione sul campo degli studenti.

Raffaella Martino

 

© 2001/17  Universitą degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
direzione scientifica a cura di Federico Marazzi - realizzazione e gestione sito web di Giuseppe Cerasuolo
sito conforme agli standard Level Triple-A conformance, W3C-WAI Web ContentValid HTML 4.01!Valid CSS!